Le ultime notizie

Camaiore, fra i peperoncini con Vittorio Emanuele II

Articolo  0 Commenti
Interlinea+- ADimensione Carattere+- Stampa questo articolo
Camaiore, fra i peperoncini con Vittorio Emanuele II
Ti può interessare anche:

Il 15 e 16 Ottobre un tuffo nella “filosofia piccante” dell’Accademia

di Domenico D’Angelo  

Festa Pic a Camaiore
Festa Pic a Camaiore

Esposizioni, incontri, mostre, degustazioni e tanti eventi collaterali, per un tuffo a 360° nella filosofia “piccante”: il 15 e 16 ottobre, dalle 10.00 alle 19.00, Camaiore festeggia il peperoncino con la “Festa Pic”.
La manifestazione, ideata nel 2008 dall’Amministrazione Bertola e organizzata in collaborazione con l’Accademia italiana del peperoncino, in sole tre edizioni è diventata un evento di punta dell’autunno camaiorese, molto atteso da cittadini e dai tanti visitatori che accorrono nel centro storico, per non perdersi una delle tante iniziative proposte ogni anno. Un successo che va ricercato nell’unione tra diversi fattori: la valorizzazione della tipicità e della qualità di un prodotto dalle mille sfaccettature; la varietà di un programma ampio, che spazia dalla gastronomia allo spettacolo, agli aspetti culturali; l’entusiasmo degli appassionati e di semplici curiosi che, colpiti dall’evento e dalle tante varietà di peperoncino in mostra, chiedono di saperne di più, si informano e provano a coltivare magari anche una sola piantina del frutto piccante.
Sabato 15 e domenica 16 ottobre il centro storico sarà pacificamente invaso da numerosi stand, accuratamente selezionati, con coltivazioni provenienti da tutto il mondo, per offrire diverse gradazioni di piccantezza; per una carrellata completa sull’incredibile gamma e assortimento di questo frutto, sarà possibile ammirare anche la collezione “Peperoncini dal mondo”, curata da Massimo Biagi.
Grande attenzione anche alle iniziative culturali, con mostre tematiche a far da cornice. E poiché nulla è lasciato al caso, ristoranti, pizzerie e bar prepareranno menù a tema, con piatti della tradizione locale arricchiti da diverse varietà di peperoncino, in un connubio di sapori e aromi inconsueti.
Dopo Giovanni Rana, Ciro Vestita e Edoardo Raspelli sale la febbre per conoscere il nome del personaggio “piccante” che si aggiudicherà l’edizione 2011 del Premio Pic.
Tornano gli appuntamenti con i talk show in piazza, momenti che coniugano lo spettacolo e il divertimento con l’approfondimento sui vari aspetti del frutto piccante. Confermata anche “Mangiafuoco”, una divertente gara tra mangiatori di peperoncino, oltre alla degustazione di spaghetti piccanti.
Nel corso della manifestazione sarà presentata, con una conferenza stampa, “Le notti del peperoncino” un’iniziativa promossa dell’Accademia italiana del peperoncino in collaborazione con la rivista “Sapori d’Italia”. A presentarla ci saranno il presidente Enzo Monaco, il direttore Guido Stecchi e Cino Tortorella, il mitico Mago Zurlì, che l’ha ideata.
L’idea è di ricordare Vittorio Emanuele II che, non indifferente al fascino femminile, del peperoncino era appassionato consumatore.
“Un’iniziativa apparentemente ludica - dice Cino Tortorella - che con un approccio scherzoso e divertente vuole affrontare il grave problema delle nascite in Italia che sono sempre più scarse e limitate”.    

Articolo pubblicato in Sapori d'Italia n. 26, Ottobre/Novembre 2011

Tags: premio pic , peperoncino , gara mangiatori peperoncino , festa pic , camaiore

Articolo  0 Commenti

Sapori pic

Paestum, Capodanno, Congresso, Diplomi  e “carriera piccante”

Paestum, Capodanno, Congresso, Diplomi e “carriera piccante” 0

Cerimonia di consegna col nostro presidente Enzo Monaco e col segretario Arnaldo Grisolia. Tutto si è svolto nell’ultimo congresso nazionale dal 31 Dicembre al 2 Gennaio all’Hotel Ariston di Paestum. Dove i congressisti, tutti insieme hanno celebrato il congresso e hanno festeggiato il nuovo anno. Nell’occasione hanno avuto anche la possibilità di visitare i templi (la giornata era splendida) e…