Le ultime notizie

L’ustock

Articolo  0 Commenti
Interlinea+- ADimensione Carattere+- Stampa questo articolo
L’ustock
Ti può interessare anche:

Nome incomprensibile che scopriamo a Camporosso (UD) nel punto in cui da una parte la goccia d’acqua scende veloce in Adriatico, dall’altra nel lontano Mar Nero. Un liquore curioso che prende nome dal sedano di monte (Ligusticum officinale o Levistico, da cui Lusche e L’ustock), erba spontanea presente in Val Canale, che, con il beneplacito e la lungimiranza di Carlo Magno, i Benedettini diffusero a Sud delle Alpi. Lo produce l’Enoteca Dawit di Camporosso, poche bottiglie: 500 circa all’anno, in autunno, per una foglia aromatica (che si vede nel liquore) e una radice usata nella medicina popolare e dotata di ottime proprietà digestive (stimolante del fegato), colagoghe (stimolanti della bile) e diuretiche (stimolanti dei reni). Il sedano di monte cresce fino a 1500 mslm, è un’erba spontanea abbastanza comune nei prati e nei pascoli di montagna, molto aromatica e appetita dal bestiame al pascolo, ma rigorosamente presente anche negli orti dei monasteri, importante ingrediente per il “centerbe”, il liquore dei monasteri. Qui è raccolta, asciugata e lavorata in purezza, e come i migliori prodotti dona una rara chiusura aromatica in bellezza ai nostri pasti serali, una scoperta da condividere!

Articolo  0 Commenti

Articoli

L’IPSEOA Varnelli di Cingoli vince a Tipicità

L’IPSEOA Varnelli di Cingoli vince a Tipicità 0

La classe 4^CC dell’alberghiero di Cingoli, capitanata dai prof.ri Marcello Stefano, Rosanna Foltrani, Paola Ippoliti e per la traduzione in inglese dalla prof.ssa Anna Laura Tobaldi, è risultata vincitrice assoluta tra tutti gli istituti alberghieri delle Marche, al concorso la Biodiversità in cucina, promosso dall’ASSAM e dalla Regione Marche. I ragazzi si sono sfidati durante la manifestazione TIPICITA’ a Fermo…