Le ultime notizie

Pan de legn e vin de nuvole

Articolo  0 Commenti
Interlinea+- ADimensione Carattere+- Stampa questo articolo
Pan de legn e vin de nuvole
Ti può interessare anche:

Nelle valli dell'Appennino pistoiese è ancora tempo di polenta di castagne (pan de legn), ma con gran formaggi e carne di Cinta senese. E con l'acqua di sorgente (vin de nuvole) una birra storica

Carlo, un uomo i cui occhi comunicano più di ogni parola e i cui racconti non si traducono in semplici “cronache di vita” ma in viaggi in cui il tempo e lo spazio si perdono e ciò che era pare ciò che è, ciò che è ciò che sarà. E così, grazie a lui e a tanti altri che incontriamo in queste valli rimaste uguali dai tempi di Collodi, la visita in un luogo apparentemente lontano dalla storia e dalla gloria acquista fascino e permette di leggere le pagine di un suo passato ancora presente. Questo luogo è un lembo di terra di confine della provincia pistoiese attraversato un tempo da coloro che, approfittando del valico più basso dell’Appennino, si spingevano verso sud o per denaro o, seguendo l’antica via Francesca della Sambuca, per raccomandarsi a Dio nella grande città eterna. In esso scorrono numerosi torrenti che sfociano nel Reno, come l’Orsigna, che bagna l’omonima Valle, chiusa e accessibile solo da Pracchia attraverso il Ponte di Saltella e la cui altitudine massima raggiunge (senza considerare il crinale che la cinge) circa 1000 m. s.l.m.; e come la Limentra di Sambuca, circondata anch’essa da boschi dove presso la zona di Sambuca pistoiese, si è insediata una piccola comunità di Elfi che vivono seguendo il ritmo della natura senza corrente corrente elettrica e telefono. 

Leggi l’articolo su Sapori d’Italia 35, Maggio/Giugno 2013!

Tags: polenta di castagne , pistoia , cinta senese , appennini

Articolo  0 Commenti

Articoli

L’IPSEOA Varnelli di Cingoli vince a Tipicità

L’IPSEOA Varnelli di Cingoli vince a Tipicità 0

La classe 4^CC dell’alberghiero di Cingoli, capitanata dai prof.ri Marcello Stefano, Rosanna Foltrani, Paola Ippoliti e per la traduzione in inglese dalla prof.ssa Anna Laura Tobaldi, è risultata vincitrice assoluta tra tutti gli istituti alberghieri delle Marche, al concorso la Biodiversità in cucina, promosso dall’ASSAM e dalla Regione Marche. I ragazzi si sono sfidati durante la manifestazione TIPICITA’ a Fermo…