Le ultime notizie

“SICILIA: 7 grani antichi: Tumminia, Russello, Biancolilla, Maiorca, Bidì, Perciasacchi e Miscuglio”

Articolo  0 Commenti
Interlinea+- ADimensione Carattere+- Stampa questo articolo
“SICILIA: 7 grani antichi: Tumminia, Russello, Biancolilla, Maiorca, Bidì, Perciasacchi e Miscuglio”
Ti può interessare anche:

Il Laboratorio del Gusto Terra Matta 2016 ha sottolineato l’importanza della cultura enogastronomica siciliana e dei grani antichi, orgoglio di questa terra

Un incontro di culture quello descritto dal presidente del Consorzio Chiaramonte Mario Molè che ha portato un importante valore aggiunto al già ricco patrimonio culinario della Sicilia:“La nostra è passione per il cibo, per la terra e per tutti coloro che instancabilmente lavorano per portare alto il nome di Chiaramonte Gulfi. Abbiamo avuto l’occasione di confrontarci con cucine e approcci diversi: i piatti dellochef tunisino Ammar, il cous cous degli chef Pace e Torrente, il maialino dello chef sardo Fanutza”.

Una grande festa che ha coinvolto tutti, dai giovani allievi dell’istituto Alberghiero Principi Grimaldi fino alla signora Giuseppina Cilia che ha aperto la manifestazione mostrando agli ospiti presenti la preparazione del pane fatto in casa con gli antichi strumenti. La Sicilia infatti vanta un’antichissima tradizione panificatoria anche grazie alla presenza del 50 per cento del patrimoniovcerealicolo italiano. “La Sicilia, per il suo importantissimo trascorso storico, è una delle civiltà più evolute al mondo e noi possiamo scoprirlo attraverso il cibo perché esso è l’espressione di quello che siamo stati. Le nostre radici affondano nelle nostre ricette e il grado di civilizzazione di un popolo si misura anche da quello che si mangia. In questa ottica i grani antichi rappresentano il nostro codice genetico”  afferma Giuseppe Li Rosi, massimo esperto di grani antichi, titolare dell’azienda Terre Frumentarie e ospite della serata.

 

Articolo  0 Commenti

Articoli

L’IPSEOA Varnelli di Cingoli vince a Tipicità

L’IPSEOA Varnelli di Cingoli vince a Tipicità 0

La classe 4^CC dell’alberghiero di Cingoli, capitanata dai prof.ri Marcello Stefano, Rosanna Foltrani, Paola Ippoliti e per la traduzione in inglese dalla prof.ssa Anna Laura Tobaldi, è risultata vincitrice assoluta tra tutti gli istituti alberghieri delle Marche, al concorso la Biodiversità in cucina, promosso dall’ASSAM e dalla Regione Marche. I ragazzi si sono sfidati durante la manifestazione TIPICITA’ a Fermo…