Le ultime notizie

Cappone ripieno con zucca, funghi e tartufo

Articolo  0 Commenti
Interlinea+- ADimensione Carattere+- Stampa questo articolo
Cappone ripieno con zucca, funghi e tartufo
Ti può interessare anche:
Portata: Secondi piatti
Autore: Anna Maria Pellegrino
Ristorante: www.lacucinadiqb.com
Ingredienti principali: Cappone

Ingredienti per 10-12 persone

  • 1 cappone disossato
  • 300 g di ricotta freschissima
  • 4 fette di pancarré ai 5 cereali private della crosta
  • 200 g di pioppini coltivati o cardoncelli (meglio se freschi)
  • 100 g di polpa di zucca tagliata a filettini e cotta a vapore
  • 1 tartufo scorzone
  • olio extra vergine d’oliva
  • burro chiarificato (vedi box)
  • 3 cucchiai di parmigiano reggiano 24 mesi grattugiato
  • 3 scalogni
  • 2 bouquet garnì (mazzetto di erbe) “provenzale” formato da aromi freschi (basilico, maggiorana, timo, santoreggia, origano, rosmarino, salvia, menta)
  • noce moscata
  • 2 spicchi d’aglio
  • vino bianco secco
  • sale
  • pepe nero macinato al momento.

Preparazione
Puliamo la parte esterna del cappone eliminando, se presenti, le piume passandolo sopra una fiamma. Tritiamo gli scalogni finemente e saltiamoli in  una padella con un po’ di olio e una noce di burro, uniamo i funghi a tocchetti e, dopo qualche minuto, la zucca già cotta. Togliamo dal fuoco e, in una ciotola, uniamo la ricotta passata al mixer con il parmigiano, il pancarré, un cucchiaio di trito provenzale fresco (ottenuto macinando le foglie di uno dei due bouquet) e una macinata di noce moscata. Uniamo il tartufo affettato con l’apposita mandolina, regoliamo di sale e di pepe nero macinato al momento. Farciamo il cappone e leghiamolo con ago e spago da cucina. Strofiniamo sulla superficie del cappone un po’ di burro, poniamolo in una casseruola capace con un po’ d’olio e un po’ di vino bianco secco, uniamo un paio di spicchi d’aglio in camicia (con la pelle) e un bouquet garnì profumatissimo. Cuciniamolo nel forno statico a 170° C per almeno 1 ora e 45’ (dipende anche dalla dimensione del cappone) o fino alla doratura della carne. Durante la cottura idratiamo sempre la carne con il fondo di cottura, aggiungendo, se necessario, un po’ di vino bianco. Prepariamo il piatto scaloppando la parte centrale del cappone, le cosce e la farcia ben distinte tra loro lappando con il fondo di cottura, deglassato precedentemente.

Come si fa il burro chiarificato
Mettiamo il burro in una casseruola a bagnomaria lasciando sul fuoco per un’ora, forse qualcosa di più. L’acqua contenuta nel burro sarà evaporata pressoché tutta, mentre il grasso sarà liquido come olio e sul fondo della casseruola si sarà separata una sostanza color nocciola, la caseina. Versiamo il liquido in un vaso filtrandolo attraverso un imbuto foderato con una garza. Da un chilo di burro otterremo tra i 600 e i 700 g di burro chiarificato, che rende molto di più del burro fresco e si conserva facilmente.

Articolo  0 Commenti

Altre ricette

Gnocchetti di melanzane con piccolo pesto al basilico e gamberi rossi istriani

Gnocchetti di melanzane con piccolo pesto al basilico e gamberi rossi istriani 0

Ingredienti per 4 persone 2 melanzane di media grandezza 8 gamberi rossi istriani 100 g di farina 00 100 g di basilico 20 g di pinoli ½ spicchio d’aglio 30 g di burro 50 g di mollica di pane bianco ½ cipolla piccola olio extra vergine di olivaProcedimentoPer gli gnocchi Peliamo le melanzane, tagliamole a pezzettoni e cuociamole a vapore per circa 10 minuti. Nel frattempo soffriggiamo la mezza cipolla con olio extra vergine di oliva. Quando le melanzane saranno cotte, uniamole al soffritto di cipolla e rosoliamo leggermente. Frulliamo il composto con il tritatutto, aggiungiamo la farina un po’ per volta e aggiustiamo di sale. Versiamo l’impasto in un sac à poche e cuociamo gli gnocchetti in acqua bollente…