Le ultime notizie

Cupcakes al miele di melata di bosco del Carso e noci

Articolo  0 Commenti
Interlinea+- ADimensione Carattere+- Stampa questo articolo
Cupcakes al miele di melata di bosco del Carso e noci
Ti può interessare anche:
Portata: Dolci
Autore: Stefania Benedetti, Trieste - Blog "Nuvole di farina" - http://nuvoledifarina.blogspot.it
Regione: Friuli Venezia Giulia
Ingredienti principali: Miele di melata, noci

"Molto spesso quando si parla di prodotti agricoli tradizionali di un territorio si pensa alle cosiddette ricette della nonna, tutte ottime e squisite ma di sicuro meno accattivanti in quanto a bellezza delle ricette più moderne; il concetto è molto sbagliato, perché ogni ricetta può essere valorizzata da uno o più di questi prodotti che portano con sé non solo il profumo ma anche le tradizioni di ogni terra da cui provengono. Con questa ricetta vorrei virtualmente prendervi per mano e condurvi ad assaporare alcuni prodotti tipici del Friuli-Venezia Giulia partendo dal Carso fino a raggiungere la Carnia;  i prodotti agroalimentari tipici del territorio e che ho usato per questa ricetta sono il miele di melata di bosco del Carso, le noci provenienti da svariate zone del Friuli (soprattutto prov. di Udine) e l'ont della Carnia. Il miele di melata di bosco è un miele particolarissimo, molto scuro e dal gusto intenso che ricorda proprio la frutta secca; nei dolci mi piace molto usarlo perché non conferisce un sapore troppo zuccherino, ma carica l'impasto di profumi spettacolari.  Il miele del Carso si trova molto facilmente in vendita soprattutto nella zona di Trieste e Gorizia.

La coltivazione di noci in Friuli è molto ampia e si riscontra sia nella bassa friulana che nelle zone montagnose più a nord, queste noci possono essere acquistate nei vari mercati locali a km 0, soprattutto nel pordenonese e nella provincia di Udine.

Un discorso a parte lo merita l'ont, un prodotto di sicuro sconosciuto ai più; l'ont è un prodotto caseario di malga che nasce facendo fondere, purificare e riconsolidare il burro, in questo modo si ottiene un prodotto molto più stabile al deterioramento e che può essere conservato più a lungo. L'ont può essere acquistato nella zona di Arta Terme in aziende agricole che ancora lo producono. Che cosa ho fatto con questi prodotti? Ma una ricetta modernissima dei cupcakes golosi che sanno veramente di buono."

Leggi la ricetta sul Blog di Stefania

Articolo  0 Commenti

Altre ricette

Pici all’agliata

Pici all’agliata 0

Ingredienti per 4 persone 4 spicchi di aglio rosso di Sulmona 6 cucchiai di olio extra vergine di oliva prezzemolo fresco 3 cucchiai di conserva di pomodoro 350 g di pici (pasta tipica toscana)Preparazione Tagliuzziamo l’aglio di Sulmona, aggiungiamo l’olio e facciamo cuocere a fuoco lento per qualche minuto, senza soffriggere. Aggiungiamo la conserva di pomodoro con un po’ d’acqua. Lasciamo bollire a fuoco molto lento per circa 4 ore, preoccupandoci di aggiungere un po’ di acqua se il sugo asciugasse troppo. Cuociamo i pici in abbondante acqua salata e aggiungiamo, a fine cottura, la salsa facendo saltare per qualche minuto e profumando con il prezzemolo tritato. Ricetta pubblicata su Sapori d'Italia numero 21, Dicembre/Gennaio 2014