Le ultime notizie

Cupcakes alla zucca, pepe e un soffio di vaniglia

Articolo  0 Commenti
Interlinea+- ADimensione Carattere+- Stampa questo articolo
Cupcakes alla zucca, pepe e un soffio di vaniglia
Ti può interessare anche:
Portata: Dolci
Autore: Valentina Coppola, Sarzana (SP) - Blog “Ricette in tacchi a spillo” - www.ricetteintacchiaspillo.blogspot.it
Regione: Liguria
Ingredienti principali: Zucca, pepe, vaniglia

Descrizione:
"Per questi cupcakes ho utilizzato la zucca Trombetta, tipicamente ligure, coltivata nell’orto di mio nonno quindi a km zero e soprattutto completamente biologica. La zucca Trombetta è un prodotto Agroalimentare Tradizionale Italiano tipico
della zona di Albenga (SV). Deve il nome alla forma allungata del frutto, che si ingrossa leggermente a una estremità. Viene mangiata sia verde (quindi quando non è ancora matura) sia gialla (a completa maturazione), il sapore è molto delicato. La Trombetta verde si usa soprattutto per vellutate, minestre e ripieni per torte, ricorda una zucchina molto lunga e anche il sapore è molto simile. La Trombetta gialla ha un sapore simile alle altre zucche ma il colore è più chiaro, si presta molto bene per dolci o per condire pasta e riso. Viste le dimensioni queste zucche vengono fatte arrampicare su pergolati dai quali poi scendono mano a mano che crescono".

Leggi la ricetta sul Blog di Valentina

Pubblicato su Sapori d’Italia 32/33, Novembre 2012/ Febbraio 2013

Articolo  0 Commenti

Altre ricette

Pizza con i piopparelli

Pizza con i piopparelli 0

Ingredienti per 4 persone 250 g di farina “00” 12 g di lievito di birra 15 g di strutto 200 g di mozzarella di bufala campana Dop 250 g di pomodori pelati 300 g di funghi piopparelli 3 spicchi d’aglio origano secco prezzemolo olio extra vergine d’oliva pepe nero salePREPARAZIONE Impastiamo 50 grammi di farina con il lievito diluito in poca acqua tiepida. Lasciamo riposare per quindici minuti, quindi aggiungiamo l’altra farina, lo strutto, un pizzico di sale e acqua quanto basta a ottenere un impasto morbido ed elastico ma tenace. L’impasto è pronto se si stacca facilmente dalle dita e dal bordo del recipiente. Formiamo una palla, copriamola con uno strofinaccio e lasciamo lievitare per qualche ora. Nel frattempo frulliamo il pomodoro con un po’ d’olio, sale, pepe…