Le ultime notizie

Fondente di Cioccolato al Peperoncino

Articolo  0 Commenti
Interlinea+- ADimensione Carattere+- Stampa questo articolo
Fondente di Cioccolato al Peperoncino
Ti può interessare anche:

Ingredienti

  • 250 g di cioccolato di copertura fondente (70%)
  • Un pezzetto di peperoncino fresco
  • 200 g di burro
  • 80 g di zucchero a velo
  • 4 uova
  • 50 g di cacao amaro

Sciogliamo il cioccolato a bagnomaria insieme al peperoncino; poi aggiungiamo a poco a poco mescolando, il burro spezzettato. Fuori dal fuoco eliminiamo il peperoncino, che avrà rilasciato tutto il suo aroma, quindi amalgamiamo lo zucchero a velo e i tuorli, uno dopo l’altro. Montiamo le chiare d’uovo a neve fermissima e incorporiamole facendo dei tagli a croce con una spatola di gomma; in questo modo eviteremo di smontarle. Rovesciamo l’impasto in una tortiera imburrata, meglio se foderata di carta da forno, e inforniamo. La torta sarà cotta quando uno spaghetto infilato al centro ne uscirà leggermente umido: non deve seccare troppo per riuscire deliziosa, all’altezza delle nostre aspettative. Serviamo il fondente di cioccolato spolverizzato di cacao amaro, accompagnandolo con una crema inglese.

Ricetta pubblicata su Sapori d'Italia 32/33, Novembre/Febbraio 2013

Tags: peperoncino , cioccolato fondente

Articolo  0 Commenti

Altre ricette

Picula ad Caval

Picula ad Caval 0

Ingredienti per 6/8 persone 800 g di carne trita di cavallo 4 cucchiai di concentrato di pomodoro 1 bottiglia di vino Gutturnio 4/5 peperoncini verdi dolci 1 peperoncino piccante piccolo olio extra vergine d’oliva 2 cipolle bianche 3 fette alte 1 cm di pancetta piacentina saleFondiamo a fuoco dolce le cipolle tritate con olio e le fette intere di pancetta. Uniamo la carne, facciamola insaporire, copriamo di vino e lasciamolo evaporare. Uniamo il peperoncino piccante tritato finissimo e quelli dolci a listerelle fini, bagniamo con l’altro vino in cui avremo diluito il concentrato. Saliamo. Copriamo e cuociamo a fuoco bassissimo per 2 ore e più. Possiamo versarle questo ragu in un nido di polenta caldissima oppure intingervi il pane. Ricetta pubblicata su Sapori d'Italia 38, Novembre/Dicembre 2013