Le ultime notizie

Barolo chinato (GIULIO COCCHI SPUMANTI srl)

Articolo  0 Commenti
Interlinea+- ADimensione Carattere+- Stampa questo articolo
Barolo chinato
Ti può interessare anche:
Categoria:
Tipologia:
Azienda: GIULIO COCCHI SPUMANTI srl - www.cocchi.it
Regione: Piemonte

Nome commerciale: Barolo chinato
Scheda tecnica: scarica il documento

Una specialità con una lunga storia che, tuttavia, ha trovato recentemente una nuova vocazione: il compagno del cioccolato.

Ce lo giura Roberto Bava, che lo produce e, guarda caso, presiede la Compagnia del cioccolato. Il Barolo Chinato è un vino speciale prodotto con Barolo DOCG aromatizzato con corteccia di china calissaja, radice di rabarbaro e di genziana i cui principi attivi vengono estratti mediante macerazione a temperatura ambiente con aggiunta finale di spezie aromatizzanti, tra cui il prezioso seme di cardamomo (un totale di ventuno erbe scelte e opportunamente dosate). Inventore di una ricetta originale, Giulio Cocchi iniziò la produzione in Asti nel 1891. Il Barolo Chinato si diffuse grazie al gusto ben dosato di amarodolce e soprattutto all’effetto trainante in termini di mercato del nome “Barolo”. Il consumo del Barolo Chinato fu aiutato dalla fama di vino medicinale che si era creato. Nella tradizione piemontese divenne l’antidoto principale a tanti piccoli malanni, soprattutto da raffreddamento. Bevuto come vin brulé, caldo e corroborante, si sono lodate le capacità antipiretiche e digestive. Servirlo agli ospiti divenne un gesto rituale dell’ospitalità contadina. Col passare del tempo cambia l’utilizzo di questo vino aromatizzato e oggi viene collocato tra i vini da meditazione in alternativa al Porto, al Marsala Vergine o ai passiti liquorosi. Viene pure servito a temperatura ambiente come elegante fine pasto oppure riscaldato a vapore con una scorza di arancia. Dalla fine degli anni settanta la Casa Vinicola Cocchi è di proprietà della famiglia Bava e, nell’ormai “lontano”  1995, molto ha contribuito al rilancio del Barolo chinato l’idea di Roberto Bava di abbinare il Barolo Chinato come “liquido ideale” per reggere e completare il gusto persistente anche dei cioccolati più ricchi di cacao. Andrea Slitti, vincitore del Grand Prix de Chocolaterie di Parigi nel 1994 e medaglia d’oro alle Olimpiadi del Cioccolato di Berlino nel Settembre 1996, ha prodotto una pralina artigianale al Barolo Chinato di altissimo livello che la Giulio Cocchi distribuisce per accompagnare la degustazione e dimostrarne il riuscito matrimonio.

SCHEDA TECNICA

  • Nome: Barolo chinato
  • Ingredienti: vino Barolo DOCG, china calissaja e altre spezie ed erbe
  • Invecchiamento: 8 mesi


GIULIO COCCHI SPUMANTI srl
Uff. comm: Strada Monferrato, 8 Cocconato d’Asti (AT)
tel 0141 907 083 fax 0141 907 085
cocchi@cocchi.com www.cocchi.it

Articolo  0 Commenti