Le ultime notizie

Cacciucco di cecino rosa di Reggello (Nunquam sas)

Articolo  0 Commenti
Interlinea+- ADimensione Carattere+- Stampa questo articolo
Cacciucco di cecino rosa di Reggello
Ti può interessare anche:
Categoria:
Tipologia:
Azienda: Nunquam sas - www.allagusteria.it

Nome commerciale: Cacciucco di cecino rosa di Reggello
Scheda tecnica: scarica il documento

Proposta dall’opificio Numquam di Prato, un’antica ricetta della cucina contadina con un ingrediente che si stava perdendo

Il Cacciucco di Cecino rosa di Reggello del laboratorio artigianale Numquam è cucinato secondo l’antica ricetta della tradizione. Gli ingredienti sono tutti rigorosamente naturali e di provenienza locale, ad eccezione del pomodoro che è prodotto da un’azienda agricola di Lucera, in Puglia.  
I ceci provengono dalle due principali aziende produttrici della zona, Mari e Agostinelli. Il Cacciucco va riscaldato in un padellino (con l’aggiunta, facoltativa, di un po’ di brodo o acqua) e versato su delle fette di pane abbrustolite e cosparse di formaggio grattugiato. Il Cecino Rosa di Reggello è una varietà di cece tradizionale del Pratomagno la cui coltivazione, da anni in disuso, è stata recentemente riscoperta grazie alle particolarità organolettiche del legume. 
È un cece di piccole dimensioni e dal colore rosato, ha un sapore particolarmente dolce e una consistenza tenera che ne rende veloce la cottura. Il cece è un legume del benessere: è ricco di fibre, caroteni, lacitine e fosfolipidi, tutte sostanze che aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo “cattivo”; le sagge massaie toscane lo hanno sempre utilizzato in cucina, semplicemente condito con olio extra vergine d’oliva oppure come ingrediente delle celebri e gustosissime zuppe toscane insieme ad altri legumi e cereali. 
La versione del Cacciucco “vegetale” ha quindi antichissima tradizione: il pesce non era sempre disponibile, e l’economia familiare dei contadini non ne permetteva l’acquisto, e così al posto del pesce venivano utilizzati i ceci e la bietola. Il procedimento è lo stesso della celebre zuppa di pesce: verdure, olio extra vergine, sale e pepe, una ricetta semplice ma gustosissima, a patto che gli ingredienti siano tutti di alta qualità. 
Il laboratorio artigianale Nunquam si trova a Tavola, frazione di Prato, la titolare Cristina Pagliai, insieme al marito Fabio Goti, segue di persona tutte le fasi della produzione. Le specialità “Alla Gusteria”, “Osteria de Ciotti” e “Nunquam” sono frutto di un progetto iniziato nel 1999. Inizialmente si è sviluppato con la creazione del ristorante-enoteca “Alla Gusteria”. 
Grazie al successo del ristorante, Cristina e Fabio hanno creato la linea “Alla Gusteria”: confetture, mostarde e gelatine studiate appositamente per l’abbinamento con salumi e formaggi. 
La linea “Osteria de Ciotti” è invece dedicata ai piatti più celebri della cucina locale: la ribollita, la carabaccia (zuppa di cipolle da servire, tradizionalmente, con un uovo in camicia), i fagioli zolfini all’uccelletto, l’acquacotta, la pappa al pomodoro... Nell’opificio “Numquam” si producono invece vari vermouth e liquori, in particolare il Vermouth Bianco di Prato, ormai quasi del tutto scomparso e che dopo oltre 60 anni viene nuovamente prodotto, seguendo fedelmente la ricetta originale del 1750. 

SCHEDA TECNICA

  • Nome: Cacciucco di cecino rosa di Reggello
  • Ingredienti: Cecino rosa di Reggello, pomodori da agricoltura biologica, bietole, aglio, peperoncino, carote, sedano, sale, pepe,     olio extravergine di oliva
  • Modalità di preparazione: riscaldare in un pentolino e servire su fette di pane abbrustolito cosparse di formaggio grattugiato
  • Durata dal confezionamento: 1 anno
  • Confezioni: vasi in vetro da 314 e 600 g 
  • Distribuzione: negozi specializzati, enoteche, gastronomie, spedizione a domicilio attraverso il sito internet
  • Prezzo al pubblico: 7 Euro circa il vaso da 314 g

Nunquam sas 
Via P. Ciotti 3A/1 - 59014 Tavola (PO) 
Tel. 0574 623992 - Fax 0574 666712 
info@allagusteria.it - www.allagusteria.it

Articolo  0 Commenti