Le ultime notizie

Fioroni (COLAVOLPE NICOLA & C)

Articolo  0 Commenti
Interlinea+- ADimensione Carattere+- Stampa questo articolo
Fioroni
Ti può interessare anche:
Categoria:
Tipologia:
Azienda: COLAVOLPE NICOLA & C - www.colavolpe.com

Nome commerciale: Fioroni
Scheda tecnica: scarica il documento

La selezione dei fichi più pregiati, colti nel periodo di maturazione ottimale, e una ricetta segreta hanno fatto il successo di questo prodotto, oggi esportato in tutto il mondo

Il Fico Dottato casentino appartiene alla varietà Bifera Dottato, una delle 700 varietà di fico coltivate nel mondo; il frutto migliore per l’essiccamento è quello raccolto dai primi di agosto a settembre. Particolarmente buoni, i fichi Dottati hanno trovato un habitat ideale soprattutto nella Valle del Crati, un ambiente collinare moderatamente ventilato, non arido nè troppo piovoso. Ormai il fico Dottato è stato per la maggior parte soppiantato dal prodotto estero, meno caro ma di qualità nettamente inferiore: i fichi cosentini si riconoscono dalla pezzatura media e dal colore giallognolo, mentre i turchi e i greci sono scuri. 
Il vero segreto è però nei semi: i fichi locali hanno semi piccolissimi, che quasi non si sentono sotto i denti. In Calabria sono numerose le lavorazioni tradizionali: a crocetta (infilzati a formare piccole croci), steccati (infilati a uno a uno su un bastocino), a coroncina, a treccia, a pallone (amalgamati con miele di fico a formare un pallone avvolto successivamente nelle foglie di fico), oppure farciti con mandorle, noci e ricoperti di cioccolato. 
Erano i primi del ‘900 quando, da Amalfi, Nicola Colavolpe, arriva a Belmonte e apre la sua azienda di lavorazione del fico secco, allora alimento povero e tipicamente contadino. Nicola volle nobilitarne il sapore e la qualità preparandoli secondo una sua particolare, ancora oggi il segreto della casa. La seconda generazione ha visto come protagonista Emanuele Colavolpe che consolidò i successi commerciali del padre, ampliò il mercato puntando alla qualità del prodotto e delle materie prime. Un’eredità che la terza generazione (Giulia, Nicola e Gerardo Colavolpe) ha reso un vero e proprio manifesto dell’azienda, ormai conosciuta dai buongustai di tutto il mondo. 
Essiccati su appositi graticci nel mese di agosto, i fichi vengono selezionati e immediatamente lavorati presso la sede dell’azienda. La lavorazione è tutta manuale: il frutto secco viene aperto e farcito con mandorle, noci, scorzine di arancia o cedro, quindi pressato manualmente affinché le due parti aperte del fico combacino perfettamente. Il fico viene quindi cotto in forno a 200 oC, garantendo l’assoluta sterilizzazione, infine glassato o ricoperto di finissimo cioccolato selezionato, e impacchettato nelle esclusive scatoline liberty (uguali a quelle originali del 1905) o nelle confezioni artistiche con cesti tipici e confezioni di metallo.


SCHEDA TECNICA

  • Nome: Fioroni
  • Ingredienti: fichi secchi (74%), mandorle tostate pugliesi (6%), scorza d’arancia candita (scorza d’arancia, zucchero, glucosio), zucchero, aromi naturali.  Ricopertura con puro cioccolato fondente extra (16%) 
  • Lavorazione: lavorazione e farcitura a mano, cottura al forno, aromatizzazione del prodotto secondo l’antica ricetta Colavolpe, ricopertura con puro cioccolato fondente extra sciolto a “bagnomaria”, immediata asciugatura e rapido confezionamento a mano
  • Durata: 8 mesi dalla data di preparazione 
  • Modalità di conservazione: in luogo asciutto al riparo dalla luce diretta e dall’umidità ad una temperatura non superiore a + 18 °C 
  • Distribuzione: enoteche, alimentari, negozi tipici, caffetterie, bar, drogherie, coloniali e ditte specializzate nelle strenne natalizie

COLAVOLPE NICOLA & C
Piazzale Stazione - 87033 Belmonte Calabro (CS) - Tel. 0982 47017 - Fax 0982 47173  
info@colavolpe.com - www.colavolpe.com

Articolo  0 Commenti