Le ultime notizie

Gli Spinosini di Vincenzo Spinosi (Spinosi )

Articolo  0 Commenti
Interlinea+- ADimensione Carattere+- Stampa questo articolo
Gli Spinosini di Vincenzo Spinosi
Ti può interessare anche:
Categoria:
Tipologia:
Azienda: Spinosi - www.spinosi.it

Nome commerciale: Gli Spinosini di Vincenzo Spinosi
Scheda tecnica: scarica il documento

Una delle grandi paste all’uovo di un vulcanico personaggio che ha fatto raccontare la pasta italiana sui più importanti giornali del mondo  

Il piccolo paese di Campofilone, situato a una cinquantina di km da Ascoli Piceno, a pochissimi km dalla costa marchigiana, vanta una lunga tradizione nella lavorazione della pasta all’uovo. I Maccheroncini di Campofilone, Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Regione Marche, sono una specialità apprezzata in tutto il mondo: ne troviamo menzione già in documenti del 1400.
L’impasto si prepara esclusivamente a mano, con uova di gallina e semola, senza l’aggiunta di acqua, in proporzione di ben 10 uova ogni kg di farina. Viene tirato a sfoglia e tagliato a fili sottilissimi, che vengono poi separati e lasciati essiccare per 24/36 ore, in modo tale che la pasta perda il 20% del proprio peso. La tradizione li vuole serviti con un ricco ragù preparato con rigaglie di pollo o anatra e abbondante pecorino grattugiato.
Nello Spinosi iniziò a produrre pasta nel 1933, nel 1973 l’azienda passò all’ultimo dei 4 figli, Vincenzo, attualmente alla guida dell’azienda insieme al figlio Marco. Vincenzo si è imposto ovunque come il “Principe della pasta” o il “Re del Maccheroncino”, titoli guadagnati “sul campo”, cucinando personalmente: parte con la sua valigia piena di uova freschissime, farina, sale, olio extra vergine d’oliva, una spianatora, un mattarello, un grembiule e arnesi vari e, arrivato a destinazione, si mette a preparare la pasta sotto gli occhi di tutti. Poi la cucina e la fa assaggiare. Corteggiato da grandi aziende, Vincenzo Spinosi ha preferito continuare con la sua piccola azienda artigianale di 14 dipendenti e una produzione di nicchia di circa 70 kg di pasta all’ora.
A differenza dei Maccheroncini (sottili come capelli d’angelo), gli Spinosini hanno uno spessore di circa 1 mm quadrato e vengono impastati con uova provenienti da galline livornesi nutrite, nella loro alimentazione biologica naturale, con l’aggiunta di olio di girasole spremuto a freddo, che arricchisce le uova di grassi polinsaturi essenziali del gruppo Omega.
La pastificazione, artigianale, avviene ancora come una volta con l’utilizzo di trafile in bronzo e rulli in ghisa, che permette alla sfoglia di essere porosa. Gli Spinosini vengono pettinati sul dorso di un coltello e adagiati su un foglio di carta bianca, piegato a mano, posti su dei telai in legno e messi ad asciugare per 24-36 ore a bassa temperatura. Questa lavorazione li rende leggeri e digeribili, capaci di assorbire meglio il sugo, perfetti con qualsiasi condimento la fantasia suggerisca, in particolare pesci, crostacei, tartufi.


SCHEDA TECNICA    

  • Nome: Spinosini 2000 con Omega 3
  • Ingredienti: uova fresche intere di galline livornesi, semola di grano duro
  • Cottura: 4 minuti
  • Durata: 2 anni
  • Confezione: 250 g
  • Distribuzione: gastronomie specializzate
  • Prezzo: 4,00 Euro

Spinosi  
Via XXV Aprile, 21 - 63016 Campofilone (AP) 
Tel. 0734 932196 - Fax 0734 931663 
www.spinosi.it - info@spinosi.com

Articolo  0 Commenti