Le ultime notizie

Pesche sciroppate di Volpedo (AZIENDA AGRICOLA POMODOLCE)

Articolo  0 Commenti
Interlinea+- ADimensione Carattere+- Stampa questo articolo
Pesche sciroppate di Volpedo
Ti può interessare anche:
Categoria:
Tipologia:
Azienda: AZIENDA AGRICOLA POMODOLCE - www.ristorantedagiuseppe.it

Nome commerciale: Pesche sciroppate di Volpedo
Scheda tecnica: scarica il documento

Il segreto di queste pesche considerate le migliori d’Italia? Niente frigoriferi. Il segreto di quelle sciroppate Pomodolce? Giuseppe se le coltiva e conserva da sé.

Volpedo è un paese che è nell’orecchio di tutti per un tal Pellizza, quel famoso pittore portato alla storia da un quadro ritenuto un simbolo, “Il Quarto stato”, esposto alla Galleria d’Arte Moderna di Milano. Per i gourmet – e i londinesi – è ancora più famoso per delle pesche tanto pregiate da finire vendute ad Harrod’s per prezzi da capogiro. Il merito di questa superiorità dei frutti colti a Volpedo e dintorni? La varietà di pesche non centra proprio nulla: sono le più diffuse cultivar a pasta gialla che coltivano pure a Verona o in Romagna, scelte in modo da graduare l’epoca di raccolta. Ci sono infatti tipi più o meno precoci o tardivi, ma le migliori sono quelle che maturano tra metà luglio e metà agosto. I terreni c’entrano, certo, tant’è vero che qui i vini vengono più pieni e longevi di quelli dei territori vicini dell’Oltrepo o di Gavi. Ma c’entra pure la cultura locale, nel bene e nel male. Volpedo guarda la pianura alessandrina ma sta a ridosso delle prime colline dei Colli Tortonesi a un tiro di schioppo dall’Oltrepo Pavese. Infatti da queste parti la gente è piemontese con storia e cultura lombarde e cucina mezzo ligure. C’è, di sicuro, un po’ di tipica mentalità imprenditoriale lombarda ma pure un tantino di taccagneria tipica di questa fetta di Piemonte a ridosso della Liguria. L’elettricità costa, che diamine! E le celle frigorifere pure, quindi qui non l’hanno pensata con mentalità industriale come in certe grandi aree agricole intensive, ma con la mentalità contadina di un tempo: raccolgono e vendono, subito! Salgono sulla pianta, tirano giù le pesche un po’ “al dente” ma già succose e pronte, le caricano sui camion e le spediscono subito ai punti vendita, Londra compresa. Poi si sono accorti che, facendo così, i costi sono molto più alti perché le pesche non maturano tutte insieme e devono salire sulla stessa pianta quattro volte almeno. Ma ormai ci avevano fatto l’abitudine. Montemarzino, dove sta l’azienda agricola Pomodolce, è vicina a Volpedo e Giuseppe Davico ha sempre avuto frutteti, non solo di pesche. Poi, guarda caso, fa il ristoratore e ci sa fare con i fornelli e lo zucchero, così le sue pesche sono più buone sull’albero e più buone nel barattolo di vetro!

SCHEDA TECNICA

  • Ingredienti: pesche di varietà Red Haven o Gold Haven, zucchero, limone
  • Conservazione: un anno e oltre al buio e al fresco
  • Distribuzione: presso il ristorante da Giuseppe di Montemarzino o per spedizione postale

AZIENDA AGRICOLA POMODOLCE
Montemarzino (AL) Tel 0131 878135 www.ristorantedagiuseppe.it chiuso martedì sera e mercoledi

Articolo  0 Commenti